Halloween paper flower crown

Quando arriva Halloween penso sempre ad un film e ad un costume che mi piacerebbe indossare per la festa: “La Sposa Cadavere” di Tim Burton.

La sposa del film è magra, triste ed indossa una coroncina di fiori rinsecchiti. Anche io sono sposa ma felice, quindi la mia versione della coroncina è decisamente più rigogliosa.

Paper flower crown

Come l’ho costruita?

E’ fatta di fiori di carta crespa bicolore in diverse dimensioni assemblati con le mie manine, potete realizzarla facilmente anche voi. Le tonalità lugubri la rendono perfetta per la serata di Halloween o per sessioni fotografiche di street art.

Nel post vi spiego come costruirla e dove potete trovare il murales della foto.

Eccola!

cordoncino sposa cadavere sposa-cadaverePer realizzare la “Halloween paper flower crown” della Sposa Cadavere occorre:

  •  fil di ferro
  •  carta crespa nera e blu
  •  forbici
  •  colla stick
  •  un po’ di manualità

I fiori che ho montato sulla coroncina sono circa venti di diverse dimensioni e di 2 tipi .

  • La prima tipologia di fiore (facilmente realizzabile) richiede poco tempo,  è sufficiente creare dei cerchi di carta da lavorare come in questo tutorial .

8

  • La seconda tipologia di fiore è una PEONIA come quella nella foto qui sotto. Per realizzarla ci vuole qualche minuto in più:  è necessario tagliare prima tutti i petali di dimensioni diverse che saranno poi assemblati  incollati tra loro con colla stick uno alla volta.

9

Completata la realizzazione dei fiori ho montato quelli più grandi sul davanti, mentre sul retro diminuiscono in dimensione .

Ecco la coroncina pronta per la serata di Halloween o per una delle mie uscite con amiche!

Paper flower crown

Il risultato mi piace tantissimo e può essere completato aggiungendo un velo da sposa ed il trucco da “calaveras messicane” .

La sessione fotografica di questo post è stata fatta a Tor Marancia a Roma dove potete visitare i murales che, realizzati grazie al progetto Big City life del 2015 , campeggiano su tutte le facciate delle case Ater.

big city life

La parete scura dove abbiamo scattato le mie foto è quella del murales che si intitola Humanity constellation dello street artist francese PHILIPPE BAUDELOCQUE . Per le foto ringrazio Simone, mio marito che non è un fotografo professionista ma armato di tantissima pazienza e fantasia ha saputo scattare le immagini giuste e ad interpretare ogni mia idea. LOVE.

 

 

Tor marancia

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *